Orrori vintage, 80s edition. Non è più tempo per le spalline

Io ho sempre idealizzato gli anni ’80. Sarà che sono nata non appena sono finiti e che li ho sempre immaginati così: spensierati e felici. Una ventata di novità da cui nessuno poteva tirarsi indietro. E da adolescente ci pensavo con la nostalgia con cui si pensa le cose che non si possono avere. Sui look, però, ho qualcosa da dire. Ci sono dei capi – esclusivamente made in Eighties – che sarebbe meglio chiudere a chiave in un cassetto.
Ecco la mia personalissima carrellata:

1. GIACCA CON LE SPALLINE 

a961f0f4db0578b54ef45ccfb6c63e45

Carrie è sempre Carrie, c’è poco da dire. Però bisogna ammettere che la nostra amatissima Sarah Jessica Parker ha avuto il suo exploit negli anni ’90 e 2000. In questo look degli anni ’80 la minuta Carrie è nascosta da una giacca oversize ed eccessivamente mascolina. Ora, va bene lo stile boy-friend, ma non esageriamo.

2. GUANTI A RETE

c533ef3a800b8a849e230ca37492e101

Ecco, ora possiamo anche dividerci tra chi ama Madonna e chi la detesta. Ma lasciamo perdere e focalizziamoci sui guanti: non indossateli maimaimai. Insomma, va bene la fascia sui capelli e la trasgressione, ma a noi comuni mortali conviene non sfoggiarli mai, nemmeno a Halloween.

3. LEGGINGS FLUO  

08ebf75de386fddd88e3b5dc281692a5

Su, siamo oneste: non ci donano nemmeno quelli neri, allora perché ostinare a indossarli colorati? Inutile poi che gli cambiamo nome, sempre fuseaux rimangono.

4. BODY

Lan2  45

Restiamo in ambito sportivo. Non saremo Jane Fonda al clou della carriera (e della forma fisica), ma diciamoci la verità: anche se non possiamo indossarlo ce ne faremo una ragione. Per fortuna il body – tranne rare eccezioni – è rimasto ben chiuso nei nostri ricordi anni ’80.

5. CAPELLI

e0aaeda4ebcc4c6d58bc0d5be5b013ff

Sono sicura che su questo punto siamo tutti d’accordo. I capelli anni ’80 sono forse il punto più basso della storia dei capelli. Lo so, c’era voglia di cambiare, di lasciarsi alle spalle un passato difficile, però, insomma, si poteva anche azzardare un po’ meno.

 

Annunci

Primavera. I 5 capi a cui non potete rinunciare (alla faccia del vento)

A dispetto di questo vento inaspettato che scombina i capelli e ti fa pentire di aver preso la bicicletta, la primavera è arrivata. E con lei il primo mare, la prima abbronzatura, i primi gelati mangiati al sole. E se la voglia di scoprirsi non si è ancora fatta avanti, potete cominciare a immaginare il momento in cui immergerete i piedi nella sabbia, con il mare che va e viene. Ed è in vista di quella primavera – che arriverà presto, fidatevi – che bisogna attrezzarsi con cinque capi fondamentali.

Continua a leggere Primavera. I 5 capi a cui non potete rinunciare (alla faccia del vento)

Pifebo e le borse: il primo amore non si scorda mai

Quella con Pifebo è una storia iniziata tanto tempo fa. Ero al primissimo anno di università e mai come in quegli anni il mio look cambiava di giorno in giorno – già, ora mi sono data una calmata.
Compagne fedeli di quei primi esperimenti vestiari erano però le borse di Pifebo. Vederle la prima volta – nello store di San Lorenzo – fu quasi un colpo al cuore.

Per noi ragazze cresciute nella generazione del fast fashion quell’incontro con il passato aveva l’intensità dei colpi di fulmine. Così io e l’amica di fiducia ogni tanto partivamo per una ricognizione: tracolle, pochette, doctor bag. Tutte rigorosamente in pelle. Ed è sempre l’odore inconfondibile di quella pelle che dopo tutti questi anni ci portiamo ancora in giro per Roma e nei nostri viaggi. E poi, bisogna ammetterlo, quelle borse sono state il rimedio ai regali di compleanni last minute e a quelli di Natale su richiesta.

IMG_2279

Fino a quando il vintage è diventato una cosa seria. E allora non ci siamo più fermate solo alle borse. Orecchini, giacche di renna, Levi’s 501, gonne a vita alta. Insomma, oggi non ci facciamo mancare più nulla. Quelle borse, però, restano il primo amore. E a niente valgono tutte le volte che ci siamo dette – ora basta, ne abbiamo di tutti i tipi. Ogni volta che torniamo cadiamo vittime dello stesso incantesimo – eh, ma di questo colore non ce l’ho.

IMG_2278

Poi lo scorso anno, durante un giro nel mega negozio di Via dei Valeri, mi sono imbattuta nella tracolla del cuore – targata Ferré. Insieme abbiamo visto un sacco di tramonti, siamo andate al mare e in campagna, ci siamo riparate sotto al keeway sul motorino nelle giornate di pioggia più cattiva. Ma si sa, bisogna sempre guardare avanti. E per me il futuro ha le sfumature verdi di questa doctor bag.

IMG_2277

Scarpe, a volte ritornano. I modelli che non passano di moda

C’è chi non esce di casa senza tacco 12, chi invece non riesce a separarsi dalle Converse nemmeno dopo aver superato i 35 anni. Le scarpe – ammettiamolo – sono la croce e la delizia di tutte le donne, in grado di dare personalità anche al look più trasandato.

“Gli uomini forse non li conosco, ma le scarpe eccome se le conosco”, diceva Sarah Jessica Parker – alias Carrie Bradshaw – qualche anno fa in una puntata di Sex & The City. Ma quali sono i modelli vintage di cui ancora oggi non possiamo fare a meno?

1. MARY JANE

37f8e45d9e34317ae7912f84d64d71aa

Il laccio taglia un po’ la caviglia, ma ricambia in eleganza. Le Mary Jane sono delle scarpe eterne. Ritornano ciclicamente nei nostri armadi e sulle passerelle, uguali ma sempre diverse, nei colori e nei tessuti.  Perfette con una gonna a ruota che sfiora il ginocchio, sono in grado di rendere di elegante anche un jeans chiaro e strappato. E non ditemi che non ve l’avevo detto.

2. OXFORD 

57673c35aa639aa7978017349bd5007d

Ad alcuni ricordano troppo le scarpe da bowling, ma fatevelo dire: vi sbagliate di grosso. Sono vintage al punto giusto ed estremamente bon ton. Perfette con un boyfriend jeans e una camicia bianca,  raggiungono l’apoteosi se indossate con un calzino di filo di Scozia.

3. BALLERINE

10bc591c24ec2d4e12ec699d21973205

Sì, lo so, gli uomini le detestano. A me piacciono a periodi alterni. Le adoro per 5-6 mesi e poi le dimentico per anni. Anche perché non è che aiutino proprio a slanciare la figura. Eppure basta guardare questa foto di Brigitte Bardot per abbandonare ogni rimostranza. E chissenefrega degli uomini.

4. DR. MARTENS

fb33275b225880779c414f702bc1a5da

Negli anni ’90 spopolavano, oggi stanno vivendo una seconda primavera. Oltre ai crop top, infatti, le adolescenti le hanno rispolverate, anche se probabilmente ignorano la loro storia, punk prima e grunge poi. Ma tant’è.

Comunque fidatevi di me, non buttate niente. Nemmeno quelle Stan Smith che indossavate in terza media per giocare a tennis. Torneranno incredibilmente di moda.

17222f2354e8dc779174855e92ce3511

26783981ebc874da52a63834fa111307

 

Monti, ancora qui. King Size Vintage visto dal motorino

Ci sono quei pomeriggi in cui l’unica cosa che puoi fare è prendere il motorino e andare in giro. Senza una meta precisa, che poi una meta si trova sempre. Quei sabati pomeriggio di fine marzo in cui il sole ti fa venire voglia di mettere la giacca di pelle e di scoprire le caviglie, a dispetto di quel vento fresco.

Continua a leggere Monti, ancora qui. King Size Vintage visto dal motorino

Appunti vintage